anni-storiaarrow-slider--leftarrow-slider--rightarrow-to-bottomattestazione-soacertificazioni-ambientecertificazionidispositivi-protezioneformazionefornitoriiniziative-socialimetri-quadrati-verdemetri-quadri-sedemezziopere-ediliopere-infrastrutturaliopere-piramidepersonesearchsocial-instagramsocial-linkedin

Al vostro servizio!

Al vostro servizio!

«Che bello il fiume, papà! Abbiamo fatto bene a fare questa strada per andare al mare!» È una calda giornata di fine giugno e la Famiglia Emme ha deciso di passare qualche ora in spiaggia. La loro curiosità li ha portati a scegliere strade secondarie, per scoprire luoghi e paesaggi diversi. «Guarda quell’edificio, Mario!»

 

È così che si sono trovati a viaggiare lungo l’Adige, al confine tra le province di Padova e Rovigo, in uno scenario in cui si alternano campagne, piccoli paesi e dinamiche zone industriali e artigianali. È proprio passando nei pressi di una di queste aree produttive che lo sguardo attento di Marianna nota un fabbricato con le facciate di un arancione acceso, sede di una importante azienda di cui ha sentito spesso parlare da amici e parenti.

 

«Mario, per piacere fermiamoci a vedere.» «Ma io ho fame, mamma!» Il piccolo Michele è curioso, come tutti gli Emme, ma anche molto affamato e… non vede l’ora di mangiare qualcosa nel suo chiosco preferito, sulla spiaggia. «Non ti preoccupare, Michele. Ci fermiamo solo qualche minuto… e alla fine sarai contento anche tu, ne sono sicura.» «Va bene…»

 

Il fabbricato ha uno stile moderno, che “stacca” rispetto al contesto in cui è inserito per l’arancione acceso che contraddistingue le sue facciate e le forme pulite, “assolute”, delle finestre. «È la sede di un’azienda molto importante, Mario. Si occupano di ristorazione collettiva – e da quello che mi hanno raccontato mia sorella che lavora in un’azienda e due amiche insegnanti, riescono a farlo a misura di persona. Pensa che il gruppo nato dall’azienda madre fornisce più di 30.000.000 di pasti all’anno. Questa sede, produttiva e logistica, ho letto che è stata ampliata di recente per accompagnare e potenziare lo sviluppo dell’azienda, in costante crescita.»

 

Serenissima Ristorazione_imm.2

 

«È un super-mega-ristorante, mamma?» «No, Michele, non è un ristorante, ma un luogo in cui tante persone brave e preparate cucinano una quantità grandissima di piatti di qualità, che poi vengono portati alle mense, ad esempio.» «Come la mensa della mia scuola, mamma?» «Esatto, Michele. Ma anche agli ospedali o alle case di risposo. In questo grande edificio ci sono cucine e tecnologie per preparare pasti buoni, sani e sicuri.» «Cosa vuol dire sicuri, mamma?» «Vuol dire che riescono a preparare delle cose buone per tantissime persone con molta attenzione. E poi pensa a chi non può mangiare alcuni cibi…» «I bambini allerghici come il mio compagno di banco Paolo?» «Allergici, Michele… ah ah ah. Sì, come Paolo, che ha un’allergia e deve stare attento a quello che mangia. Da qui partono pasti di ottima qualità per aziende, ospedali, scuole, alberghi, ristoranti e bar…» «Mamma, io avevo fame e adesso me ne stai facendo venire ancora di più!»

 

Intanto, Manuela è assorta nell’osservazione della struttura. «Ti piace?» «Sì, papà. È un edificio molto bello, perché si vede che è costruito per essere funzionale, però hanno anche scelto questo bel colore arancione, coordinato al logo aziendale, che lo distingue dagli altri edifici e aiuta a rendere più gradevole il contesto.» «Accidenti, Manuela! Ormai parli già come un architetto!»

«Manuela, guardami!» Michele, che anche quando ha fame non sa mai stare fermo, ha recuperato nel bagagliaio dell’auto il suo amato frisbee e si è messo in posa. «Ma cosa fai, Michele? Hai preso anche il papillon del papà!» «Voglio essere elegante e bravo come quel signore lì in cima!» «Ah ah ah, Michele! Quello è un cameriere, il simbolo dell’azienda, che è al servizio di tante persone con professionalità e cura.» «Allora io sono al Suo servizio, gentile signora Mamma!»

 

LEGGI LE ALTRE PUNTATE

Al vostro servizio!
Top